• Home »
  • News »
  • Phil Spencer dice la sua su Google Stadia ed è impressionato dall’integrazione con YouTube e Assistant

Phil Spencer dice la sua su Google Stadia ed è impressionato dall’integrazione con YouTube e Assistant

Phil Spencer, il responsabile della divisione Xbox di Microsoft, sostiene già da tempo che il futuro del gaming vada verso lo streaming. Project xCloud ne è la testimonianza concreta, e ovviamente l’annuncio di Google Stadia non poteva passare inosservato.

Il concetto alla base è lo stesso di Project xCloud: non dipendere più dalla piattaforma hardware ma dalla velocità della propria connessione e dalla qualità dei server a cui i giocatori si collegano. Ciò nonostante Phil Spencer stesso si direbbe impressionato da alcune caratteristiche di Stadia.

LEGGI ANCHE: Google Stadia GPU: quanto costa un PC equivalente in termini di hardware e TFLOPS?

Non si è espresso pubblicamente a riguardo, ma in queste ore sarebbe trapelata una nota inviata dallo stesso Spencer probabilmente al team Xbox o a chi in questo momento si sta occupando proprio di xCloud.

We just wrapped up watching the Google announcement of Stadia as team here at GDC. Their announcement is validation of the path we embarked on two years ago..

Today we saw a big tech competitor enter the gaming market, and frame the necessary ingredients for success as Content, Community and Cloud. There were no big surprises in their announcement although I was impressed by their leveraging of YouTube, the use of Google Assistant and the new WiFi controller.

But I want get back to us, there has been really good work to get us to the position where we are poised to compete for 2 billion gamers across the planet. Google went big today and we have a couple of months until E3 when we will go big.

We have to stay agile and continue to build with our customer at the center. We have the content, community, cloud team and strategy, and as I’ve been saying for a while, it’s all about execution. This is even more true today.

Energizing times.

Phil

In sostanza Spencer afferma che l’annuncio di Google non è altro che la conferma che il lavoro degli ultimi due anni (a riguardo di Project xCloud, si intende) serviva proprio ad essere al passo con le esigenze di mercato. Continua dicendosi impressionato dall’integrazione del servizio con YouTube, dall’utilizzo di Google Assistant e anche dal controller Wi-Fi presentato sempre ieri durante la conferenza.

Google went big today and we have a couple of months until E3 when we will go big.“: Spencer continua dicendo che Microsoft ha di fronte a sé altri due mesi prima dell’annuncio “importante” che si terrà in occasione dell’E3 2019. Un E3 a cui probabilmente presenzierà anche Google stessa, e da cui invece risulterà grande assente Sony e la sua divisione PlayStation.

Source: MobileWorld – Phil Spencer dice la sua su Google Stadia ed è impressionato dall’integrazione con YouTube e Assistant

Share Button