• Home »
  • News »
  • Apple sta lavorando per portare il tracciamento del sonno sugli Apple Watch entro il 2020

Apple sta lavorando per portare il tracciamento del sonno sugli Apple Watch entro il 2020

Sin dal lancio nel 2015 Apple ha posto l’accento sempre di più sull’Apple Watch come strumento per la cura del corpo e della salute. Non solo un mezzo con cui monitorare le proprie attività sportive, ma anche che tenga sotto controllo la condizione fisica, eppure tra le tante funzioni disponibili ce n’è una che ancora manca all’appello: il tracciamento del sonno.

Forse le cose sono destinate a cambiare, nel prossimo futuro infatti potremmo vedere arrivare la funzionalità in maniera nativa sugli Apple Watch. Stando a quanto riporta Bloomberg sembra che a Cupertino si stia lavorando con una deadline ben precisa: il 2020.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di Amazfit Verge

Al momento esistono diverse app di terze parti per WatchOS che svolgono questo compito, ma il dispositivo stesso ha una forte limitazione nella durata della batteria. Apple infatti garantisce che l’orologio smart può rimanere attivo per un’intera giornata prima di dover essere caricato di notte (proprio il momento in cui dovrebbe tracciare il sonno).

Mentre i rivali come Fitbit Versa hanno trovato una soluzione che soddisfi anche questa necessità, Apple deve ancora trovare la quadra. Per poter inserire la funzione senza stravolgere il dispositivo potrebbe aumentare la capienza della batteria, oppure velocizzare i tempi di ricarica oppure ancora implementare un sistema di tracciamento a basso impatto. In ogni caso se dovesse riuscire i prossimi Apple Watch potranno dirsi tra gli strumenti più completi sul mercato da questo punto di vista.

Source: MobileWorld – Apple sta lavorando per portare il tracciamento del sonno sugli Apple Watch entro il 2020

Share Button